Involtini di Cavolo Ripieni versione Yoshoku! ロールキャベツ

Involtini di Cavolo, un piatto capace di scaldare il cuore e riempire lo stomaco

Come in tutti i paesi del mondo, anche in  Giappone, una volta aperti i confini e lasciato entrare le popolazioni straniere sul territorio, si è assistito ad una fusion tra culture che ha permesso l’introduzione di nuovi stili di vita.

Quel momento di “apertura” risale al periodo Meiji (1868-1912) e per quanto riguarda la gastronomia, ha portato una vera e propria rivoluzione nel pasto quotidiano consumato tra le mura domestiche, tanto da aver creato una nuova categoria di ricette che ricadono sotto il nome di Yoshoku.

A differenze del Washoku, il Yoshoku comprende tutti quei piatti introdotti dagli stranieri in Giappone (viene infatti tradotto come “Western Food”). Piatti che dall’aspetto e dal nome sembrano una replica delle più famose ricette occidentali, ma che in realtà mantengono i sapori caratteristici del Paese del Sol Levante.

E’ quindi interessante buttarsi nella preparazione di ricette che le nostre nonne e mamme ci cucinavano quotidianamente, e scoprire come, nonosttante l’aspetto si  il medesimo, con qualche ingrediente Giapponese in più, ci sia una vera e propria rivoluzione del sapore!

Un esempio?  Ecco la versione giapponese degli “Involtini di Verza Ripieni”, che qui prendono il nome di:

ロールキャベツ – Roll Cabbage

Sono un piatto ideale per l’autunno e l’inverno,  non solo perchè riscaldano il nostro stomaco, ma soprattutto perchè gli ingredienti che andremo ad utilizzare , in questo periodo, sono al massimo del loro sapore e croccantezza.

Come descritto  dal nome si tratta di foglie di cavolo arrotolate, che avvolgono svariate tipologie di ripieni. L’origine di questo piatto è Europea, in particolare nella zona dei Balcani, dove, la sua versione classica, prevede un ripieno di riso ma, (strano ma vero) nella versione Giapponese, il tradizionale cereale non è compreso! Più facilmente lo troverete ripieno con carne macinata (una combinazione di maiale e vitello), avvolto in foglie di cavolo cinese e cotto in un brodo preparato con Dashi.

Pronti per essere cotti in pentola!

Spero che questa versione dei nostri “Involtini ripieni” vi piaccia tanto quanto è piaciuta a noi! Amiamo andare alla ricerca di ricette che uniscano le nostre culture, è attraverso il Yoshoku, riusciamo a trovare sempre degli ottimi compromessi!

Ingredienti:

  • 1 Cavolo Cinese
  • 150 gr carne maiale macinata
  • 150 gr carne vitello macinata
  • cipolla
  • zenzero
  • 1/3 tazza mollica di pane
  • 1 uovo
  • 2 tazze brodo vegetale
  • sake
  • Mirin
  • Salsa di Soia
  • Dashi
  • Sale

N.B: i quantitativi di carne inseriti nella ricetta mi hanno permesso di preparare 7 Involtini! Il tutto è però strettamente relativo alla grandezza delle foglie di cavolo e dal quantitativo di ripieno che andrete ad inserire! Vi consiglio dunque di tenervi da parte qualche foglia di cavolo in più nel caso in cui il ripieno sia troppo.

RICETTA SERIOLA IN SALSA DI SOIA e ZENZERO

Ricetta

In una pentola, portale a bollore dell’acqua e inserite le foglie di cavolo cinese precedentemente sciacquate e lasciate in ammllo fino a chè non si ammorbidiscano. Mettetele poi in un colino e lasciatele raffreddare!

Mischiate il Sake con la mollica di pane. Tagliate finemente la cipolla e lo zenzero e mischiate tutto delicatamente con le due tipologie di carne macinata e l’uovo, fino ad ottenere un composto omogeneo. Dividetelo in porzioni omogene (a seconda del numero di foglie di cavolo che avete deciso di bollire) e con le mani date modellatele leggermente.

Prendete le vostre foglie di Cavolo precedentemente sbollentate (mi raccomando lasciatele raffreddare per bene), apritele sul vostro piano di lavoro, inserite il ripieno e poco per volta arrotolatele su se stesse, facendo attenzione a non romperele.

Pronti Per Essere cotti!

In una padella unite le 1 tazze di brodo vegetale, 1 tazza di Dashi, 2 cucchiai di sake, 1/2 cucchiaino di sale, 1 cucchiaio di Mirin, 1 cucchiaio di Salsa di Soia, . Inserite i vostri involtini e copriteli con il coperchio. Portateli a bollore e, una volta raggiunto, abbassate la temperatura ad una fiamma media e continuateli a cuocere per 15 – 20 minuti.

Noi gli abbiamo mangiati così, accompagnati con un buon riso della prefettura di Yamagata cotto con fagioli rossi Azuki, Taro bolitto con brodo Dashi (simile ad una patata, tipica del territorio asiatico) e (anche se non si vede) una buona birra!

La nostra cena: involtini di cavolo ripieni

Consigli: – Il Cavolo Cinese è ideale per questa ricetta. Le sue lunghe foglie infatti permettono di creare spessi involtini che difficilmente si spezzeranno durante la cottura; – Per interrompere il processo di cottura dopo la bollitura, immergete le foglie di cavolo in acqua fredda con ghiaccio; – Al posto del Dashi potete usare del brodo vegetale;

Itadakimasu!!

Ele&Yo

Ciao! Sono Eleonora, grazie per aver visitato il mio Blog! E' un diario in cui racconto di cibo, avventure e vita quotidina qui in Giappone, Tokyo. Spero tu possa trovare qualcosa di interessante per te, buona giornat!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *