Konnyaku – Il Super Food di cui i Giapponesi vanno fieri!

Konnyaku. Il suo aspetto potrà non essere invitante per alcuni, e non sarà forse nella vostra lista delle pietanze da assaggiare ma, arrivati qui in Giappone, state pur certi che in qualche piatto vi verrà servito.

A prima vista molti lo scambiano per una “fish cake” (torta di pesce) oppure un ingrediente derivato dal riso. La prima volta che lo visto, mi ricordo di aver pensato a qualche gelatina dolce, ma, una volta assaggiato, ho decisamente capito di essere fuori strada.

Konnyaku è considerato un Super Food nella cucina del Sol Levante, di cui i Giapponesi ne sono particolarmente fieri.

Si tratta di un ingrediente ricavato da un particolare tipo di tubero chiamata “Konnyaku Yam”. Finemente smizuttato a formare un impasto, viene mischiato con acqua e bollito fino a che non si solidifica. Lo si può trovare in diverse forme. Rettangolare, rotondo, quadrato o tagliato a strisce sottili fino a formare dei Noodles (in questo caso prendono il nome di Shirataki) ideali come sostituti gluten free del famoso impasto farinaceo, che non tutti possiamo mangiare.

Il risultato è una spessa e resistente gelatina di colore bianco, a cui si possono aggiungere pezzi tritati fini di alghe per dargli una diversa gradazione di colore.

Uno dei motivi per cui questo ingrediente è molto popolare? Ve né dirò 2, è molto conveniente (un cubo retangolare grande quando la vostra mano costa circa 80 yen) ed è privo di Calorie. Ebbene sì, non solo è perfetto per chi vuole fare attenzione alla dieta ma, essendo ricco di fibre, vi riempirà facilemente lo stomaco!

Konnyaku Yam – Una produzione che richiede anni di lavoro

La zona più famosa del Giappone per la produzione di questo tubero è la prefettura di Gunma a circa 2 ore in macchina da Tokyo.

L’ambiente ideale in cui i tuberi crescono è la montagna, dove l’aria è fresca, pulita e si può assistere ad un favorevole sbalzo termico tra il giorno e la notte. Le piante crescono durante il mese primaverile e possono raggiungere anche un metro di altezza. Da qui inizia il loro sviluppo che può durare fino a due anni. Si avete capito bene, 2 anni durante il quale, prima del gelido inverno, i piccoli tuberi vengono raccolti, posti in ambienti riscaldati a temperatura costante (spesso nelle soffitte delle case di campagna) e ripiantati nei campi con l’arrivo dell’autunno così che continiuno il loro sviluppo. Un lavoro che richiede duro lavoro e tanta pazienza.

Differenze tra Konnyaku ti uno e due anni

Dove e come mangiare il Konnyaku

E’ un ingrediente disponibile tutto l’anno, ma il suo consumo si concentra principalmente durante l’inverno. Viene infatti servito in diversi brodi insieme ad altri ingredienti o in grandi nabe pronti ad essere mangiati in compagnia di famigliari e amici!

Il piatto più famoso che lo vede come uno tra gli ingredienti protagonisti è senza dubbio l’Oden. Si tratta di un brodo dashi caldo in cui vengono lasciati in immersione diversi ingredienti tra cui uova, tofu, daikon, fish cake, salsiccie e, ultimo ma non per minor importanza, il nostro Konnyaku!

Dove poter acquistare l’Oden? Essendo un piatto molto popolare, oltre che nei ristoranti tradizionali, lo si può trovare anche in alcuni supermercarti e, nei conbini!

Konnyaku street food
Molti ristoranti di Oden tradizionali rinvigoriscono ogni giorno lo stesso brodo che usavano i loro antenati!

Ma in quali altri piatti molto probabilmente vi ritroverete ad assaggiare il Konnyaku?

Konnyaku with rice

E’ spesso sminuzzato finemente insieme ad altre verdure in un colorato riso che viene spesso servito come accompagnamento al vostro pasto.

Konnyaku con salsa di Miso Dolce

Infilzato in degli spiedini, ricoperto da un delizioso e cremoso miso dolce risultato di un mix con salsa di soia, sake, mirin e zucchero (semplicissimo da preparare a casa).

Nabe with Shirataki Noodles

Immerso in un nabe (hot pot) nella sua forma caratteristica di Shirataki (sottili Noodles) che dona al piatto quella consistenza in più che ci soddisfa e riempie lo stomaco.

Konnyaku Yam nella moderna Tokyo

Come tutte le tradizioni purtroppo, con il passare del tempo, anche il Konnyaku sta perdendo la sua popolarità tra i giovani.

Ma da come ogni crisi c’è sempre una rinascita, a Tokyo stanno nascendo diversi ristoranti e bar che offrono questo ingrediente, rivisitato in chiave moderna.

Come ad esempio il ristorante AFURI a Shubuya, in cui è possibile scegliere il Ramen Gluten Free cui Noodles sono preparati con un impasto di Konnyaku insaporito con brodo Dashi.

Ristorante Afuri in Shibuya Station

(è in oltre considerato uno dei migliori Ramen di Tokyo!)

Burger in Shibuya Station – Ain Soph

Oppure hamburger che vedono il konnyaku al posto della carne come all’AIN SOPH in Shinjuku, uno dei migliori spot per vegetariani e vegani!

Esistono poi diversi “snack” popolari che lo vedono introdotto tra gli ingredienti. Come il famoso パン – pan (pane dolce) in cui viene usato al posto delle uova, oppure le gelatine di frutta o ancora in diversi smotthie per dare consistenza.

Insomma, non ci resta che scegliere una ricetta e mangiare in abbondanza, questa volta, senza troppi sensi di colpa!

Itadakimasu!!

Ele&Yo

 

Ciao! Sono Eleonora, grazie per aver visitato il mio Blog! E' un diario in cui racconto di cibo, avventure e vita quotidina qui in Giappone, Tokyo. Spero tu possa trovare qualcosa di interessante per te, buona giornat!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *