Taiiku-no-hi (体育の日): Come Viene Vissuto lo Sport nelle Scuole Giapponesi

Sport scuole Giapponesi

Oggi, nonostante fosse lunedì, era di nuovo domenica qui a Tokyo.

Alcuni negozi erano chiusi e per strada gironzolavano coppiette e famigliole felici come se fosse un giorno di festa, cosa che, ho scoperto più tardi, effettivamente era.

Il Giappone è un paese famoso per avere sparse durante l’anno delle festività che non troverete in nessun’altra nazione. Tutte hanno uno scopo: educare, e sono principalmente rivolte alle nuove generazioni, così che capiscano quali sono le cose davvero importanti nella vita.

Ci sono feste che richiamano l’attenzione sul cambio di stagione, su eventi nazionali che il paese vuole ricordare, o semplici momenti che radunano genitori e figli per passare del tempo insieme (cosa non male dati i pochi giorni di vacanza durante l’anno e gli orari di lavoro).

Oggi era proprio uno di quei giorni.

La Festa del TAIIKU-NO-HI  (体育の日)

Ogni secondo lunedì di ottobre in Giappone si festeggia il “Giorno della Salute e dello Sport” (体育の日, Taiiku-no-hi) che vede coinvolti ragazzi delle scuole  di ogni grado, e, nelle elementari, anche i genitori dei bambini, che vengono giustificati per l’assenza dal lavoro.

391276.jpg
TAIIKU-NO-HI

Le lezioni vengono sospese per dare vita a delle vere e proprie competizioni sportive chiamate Undou-kai (運動会) che vedono coinvolte generalmente due squadre: i rossi ed i blu!

Se pensate che siano giochi senza frontiere in cui “l’importante è partecipare“, bè, da quello che mi racconta Yo riguardo la sua esperienza e quello che ho avuto modo di vedere sbirciando oggi nei cortili delle scuole, le cose vengono prese piuttosto seriamente.

Prima di tutto la preparazione. Sia studenti che docenti si preparano per settimane a questo giorno, allenandosi, preparando le gare, le squadre, i campi in cui si andranno a svolgere i giochi, le decorazioni … insomma, tutto l’evento ogni anno viene costruito da zero in quanto la “pianificazione” è anch’essa un importante elemento educativo.

Il Giorno Dei Giochi

Prima dell’inizio della competizione, viene svolta una cerimonia innaugurativa che prevede la parata di alcuni studenti rappresentanti delle due squadre, il discorso da parte del preside e l’innalzamento della bandiera giapponese con il rispettivo inno. Insomma viene replicata una mini apertura dei giochi Olimpici.

Segue il momento dello stretching collettivo. Si avete capito bene, un grande stretching all together!

Prende il nome di Rajio Taisou – ラジオ体操 e consiste nella ripetizione di una serie di movimenti che assicurano un totale scioglimento dei muscoli del corpo. Viene insegnato fin dalla giovane età e praticato all’inizio di ogni attività fisica. Addirittura la radio NHK trasmette questi movimenti ogni mattina e vi assicuro di aver visto parecchi signorotti al parco intenti a esercitarsi.

Yo, a distanza di anni, conosce ancora tutti i movimenti a memoria, sin da quando faceva le elementari.  (Di nascosto ho provato a fargli un filmato mentre me li mostrava ma senza successo). Per vedere di cosa si tratta dovrete accontentarvi di questo simpatico video:

Tornando ai giochi, dopo questi 5 serissimi minuti di stretching è il momento di buttarsi nella vera competizione.

Le gare cambiano a seconda della scuola e, per darvi qualche esempio, mi sono affidata all’esperienza di Yo.

  • Tiro alla fune

1444679664555.jpeg
Tiro alla fune
  • Salto della corda

4721695a8bc13d8e5785451903c52acd.jpg
Salto corda
  • Staffetta

japanese-kids-during-school-sports-day-ke361g.jpg
Staffetta
  • Kibasen
IMG_9701
Ogni squadra è composta da 4 membri. Tre sono a terra mentre uno è sospeso in aria tenuto per le gambe dai comapgni. Quello sospeso indossa una bandana. Scopo del gioco è togliere la bandana agli avversari.

Tutto l’evento è accompagnato da canti, attesi pranzi con deliziosi obento preparati dai genitori o dalla scuola stessa (l’unico ricordo nitidio di Yo è la bontà di quei pasti) e momenti di festa in onore dello sport e del gioco di squadra.

Nel video, la Odori (踊り) – grande danza coreografica che coinvolge diversi studenti in moviementi complessi capaci di creare un momento davvero suggestivo (sono davvero bravissimi).

E Alla fine? Con la conclusione dei giochi avviene la premiazione dei vincitori e successivamente, studenti, insegnanti, genitori e chiunque abbia partecipato all’evento, collabora nella completa pulizia della scuola. In fondo, cosa vi aspettavate dal Giappone?

Ciao! Sono Eleonora, grazie per aver visitato il mio Blog! E' un diario in cui racconto di cibo, avventure e vita quotidina qui in Giappone, Tokyo. Spero tu possa trovare qualcosa di interessante per te, buona giornat!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *