Superstizioni Giapponesi

Superstizioni in Giappone

Superstizione,  ricerca di fortuna, malocchio … sono tutti aspetti che caratterizzano tutte le culture del mondo.

In Italia ci si getta il sale alle spalle dopo essere passati sotto una scala aperta, è vietato aprire l’ombrello in luoghi chiusi, e ci vengono i brivi quando un gatto nero ci attraversa la strada.

Porta Fortuna Giapponesi!

Qui in Giappone, la situazione non è molto diversa! Poco per volta sto scoprendo un repertorio di superstizioni che devo ammettere, mi affascinano molto. Sono molto più numerose di quelle italiane (o almeno, quelle che conosco), e mentre nel nostro paese sono spesso legate alla religione o alla storia,  è interessante scoprire come in Giappone siano correlate anche ad altri aspetti della cultura come ad esempio la linguistica!

I numeri fortunati?

Per esempio il numero 4 -四 (shi) e il numero 9-九 (Ku) sono considerati massimi portatori di sfortuna in quanto condividono la pronuncia dei Kanji della morte e del disagio . Per questo motivo, negli ospedali, e qualche volta anche negli hotel, non troverete mai il numero di stanze 4 e 9.

Dall’altro lato, troviamo numeri portatori di fortuna. In particolare il numero 7 七 (nana), legato ad il numero di giorni che la nostra anima ci impiega a lasciare definitivamente il nostro mondo per andare nell’aldilà, insieme al 7 rappresentativo degli dei della fortuna (Shichifukuin – 七福神).

Shichifukuin – 七福神

Altro numero fortuna è l’ 8 (hachi), che grazie alla struttura del Kanji 八, rappresenta prosperità e crescita!

Ci sono poi quelle superstizioni legate ai momenti della vita quotidina che, oltre ad essere numerose, hanno l’obbiettivo di educare attraverso insegnamenti che è meglio rispettare!

Ecco le più popolari!

Attenzione all’Ombelico!!

Decisamente spaventoso!

Quando c’è un temporale ricordati di coprirti sempre l’ombelico altrimenti ricschi che il demone Kaminari Sama, la famosa statua che vive all’ingresso dei templi, arrivi all’improvviso e te lo rubi!

Alla scoperta di Nikko: 5 motivi per cui non si può non andarla a visitare

(Ottimo detto per far sì che i bambini si coprino per bene con l’arrivo delfreddo!)

Come Scacciare l’Ansia e il Nervosismo

Kanji “persona”

Siete vicini alla sessione d’esame? State per esporre una presentazione a lavoro di fronte al vostro capo? Ecco un rimedio per scacciare ansia e nervosismo: basta scrivere sulla vostra mano il Kanji “Hito” cui traduzione è  “persona” (vedi foto) ed  imitare il gesto di mangiarlo. Ripetetelo più volte fino a che non vi sentirete meglio.

(Mi raccomando, ricordatevi di cancellarlo prima di iniziare il vostro meeting!)

Danza del sole? In Giappone Non Serve!

teru teru bozu

Avete bisogno di una giornata di sole per poter riuscire a passare il vostro unico giorno libero all’aria aperta, eccovi la soluzione.

Per scacciare le nuovole e vivere la giornata sotto un cielo limpido, affidati ad un adorabile teru teru bozu (bambola tradizionale fatta di semplice carta) ed in men che non si dica, i raggi del sole vi scalderanno il viso!

Viene fatta a mano con carta e fiocco per delineare la testa! (è davvero semplice)

Tatami: Occhio ai Bordi!

Zone da evitare: bordi dei tatami!

Non dormite mai sul bordo del tatami in quanto porta sfortuna! I motivi sono principalmente 2. Il primo riguarda lo spazio: il bordo infatti indica una zona indefinita ed è quindi considerato taboo.

Il secondo riguarda il nome della famiglia. Spesso, i tatami tradizionali, presentano scritto sul bordo il nome della famiglia che li ha acquistati. Dormire sul bordo significherebbe dormire sulla testa dei genitori = presagio di sfortuna!

Attenzione Al Vostro Tè Verde!

La fortuna del tè

Se, servendo con la teiera il vostro adorato tè verde, vi ritrovate un pezzettino di foglia o legnetto che è riuscito a passare il filtro, sospeso verticalmente nella vostra tazza, sappiate che siete appena stati travolti da una grande fortuna!

(Quindi, siate pazienti e primi di bere il vostro tè, date sempre un’occhiata alla vostra tazza. Non vorrete mica bervi la vostra fortuna?!)

Carro Funebre In vista? Nascondete i Vostri Pollici!

Via i pollici!

Decisamente un’usanza strana ma dal significato profondo, permettetemi di spiegarmi perchè: in Giapponese pollice si pronuncia “oyayubi” (親指) che significa letteralmente “dito-genitore”. Nascondendolo dunque quando si avvista un carro funebre, simbolo di morte, si vuole proteggere così l’esistenza dei propri genitori.

Mentre questo gesto è di buon auspicio, il prossimo tende ad essere di mal augurio nei contronfi del rapporto figlio – genitore. Ecco perchè:

Mai Tagliarsi le Unghie la Sera

Se si tagliano le unghi prima di andare a dormire, si richia di non riuscire a vedere la propria mamma e papà quando saranno sul letto di morte.

Non sono riuscita a scovare il motivo di tutto ciò, ma è un’usanza che mette i brividi.

Pisolino Dopo Mangiato? Attenzione!

Trasformazioni inaspettate

Se dopo un buon pasto ci si butta sul tatami o sul divano pronti a fare un bel pisolino, attenzione! Rischierete di essere trasformati in una mucca che difficilmente riuscirà a rialzarsi!

(Penso che qui in Giappone non sappiano cosa siano i pranzi della domenica italiani, dove il pisolino dopo mangiato è necessario!)

Se queste superstizioni vi hanno spaventato, non vi preoccupate, per esorcizzare qualsiasi problema, il Giappone ha fornito al suo popolo un’infinita serie di porta fortuna da utilizzare in ogni diversa occasione! Ma questo, merita un articolo a parte!

Ele&Yo!

Ciao! Sono Eleonora, grazie per aver visitato il mio Blog! E' un diario in cui racconto di cibo, avventure e vita quotidina qui in Giappone, Tokyo. Spero tu possa trovare qualcosa di interessante per te, buona giornat!

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *