Sushi con Pesto e Patate Dolci

Chi ha detto che il sushi non è per vegetariano e vegani? Sushi ripieno con patate dolci, carote e cetrioli, insaporito con pesto alla genovese (100% Italiano )

Da quando vivo qui in Giappone avrò mangiato il sushi 3 – 4 volte, e tutte in occasioni particolari. Cena a casa dei genitori di Yo, uscita “romantica” il sabato sera, pranzo con una cara amica …

Che sia chiaro, ne sono una grande fan, ma tra il voler provare cose nuove ed il mio indescrivibile amore per gli Izakaya, ho sempre optato per altre scelte.

#5 FALSI MITI SUL SUSHI IN GIAPPONE

Detto questo, non ci neghiamo qualche pezzo di sushi fatto in casa: sono facili da preparare, buonissimi e danno libero spazio alla nostra fantasia! Ecco quindi una ricetta fresca e colorata, capace di unire tre ingredienti in una vera esplosione di sapori.

Patate Dolci arrostite, Carote e Cetrioli

Per questa ricetta ho usato patate dolci giapponesi, famose per il loro elevato livello di fibre e la loro naturale dolcezza insieme a del riso proveniente della prefettura di Nagano mischiato a del riso integrale.

Usare del riso con chicchi piccoli è un passaggio importante per questo tipo di ricette in quanto vi aiuterà a tenere il tutto legato insieme (il riso a chicco lungo non possiede queste proprietà collanti).

 

Sushi con pesto alla Genovese e Patate Dolci

 

Ingredienti

Preparazione del Riso

  • 2 tazze di riso;
  • 2 tazze di acqua;
  • Aceto di Riso;
  • Zucchero;
  • Sale;

Preparazione ripieno

  • 1 patata dolce;
  • 1 cetriolo;
  • 1 carota;

Parte esterna

  • 4-5 fogli alga nori;
  • 1/2 cucchiaino di pesto per cilindro di sushi;

Let’s Cook

  • Preparazione del riso

Lavate il vostro riso in una bacinella fino a che l’acqua non diventi limpida. Scolatelo e lasciatelo riposare per 5 minuti. Passato il tempo, procedete alla sua cottura.

Rice Cooker

Se possedete un Rice Cooker non dovrete far altro che aggiungere le quantità di acqua indicate negli ingredienti.

Nel caso in cui utilizziate una pentola, la proporzione deve essere 1,2 : 1 a favore dell’acqua (quindi un pò di H2O in più).

Come procedere?

Inserite riso + acqua nella pentola e portate prima ad ebollizione con fiamma a fuoco alto e, una volta che si iniziano a formare le

Big Pan

bolle, abbassate la fiamma al minimo e chiudete con un coperchio. Dopo 7-8 minuti, controllate il contenuto. Se non c’è più acqua ed il riso è quasi raddoppiato in misura, vuol dire che è pronto!

In un piatto capiente o un contenitore (meglio se di legno) inserite il vostro riso.

Attenzione: non utilizzate contenitori di metallo in quanto, una volta aggiunto l’aceto, farebbero reazione rilasciando un sapore metallico nel vostro riso.

In una ciotola aggiungete 1/3 tazza di aceto di riso, 1 1/2 cucchiaio di zucchero e 1 1/2 cucchiai di sale. Quando il riso è ancora caldo di cottura, versate la miscela su di esso e mischiate il tutto con l’aiuto di una spatola (di plastica va bene, di legno andrebbe meglio, no di acciaio!).

Lasciate quindi riposare il riso fino a che non raggiunga la temperatura ambiente. Il riso sarà quindi pronto all’uso!

  • Ripieno

Mentre il riso riposa, tagliate le vostre verdure e la vostra patate dolce a forma di bastoncini, simili a lunghe patatine fritte. Fatele prima bollire e poi, con un filo di olio, passatele in padella così che si formi una superficie croccante all’esterno.

Per gusto personale, ho bollito per pochi minuti anche i bastoncini di carote e, prima di inserirli nel sushi, li ho conditi con qualche goccia di olio di oliva e sale!

  • Shape your Sushi

A questo punto andremo ad assemblare il nostro Sushi! Piccolo accorgimento prima di iniziare, tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente!

Posizionate il vostro foglio di nori sul vostro “Bamboo Mat”. Con l’aiuto di un cucchiaino (o sarebbe meglio con la punta delle vostre dita) cospargete un sottilissimo strato di salsa al pesto. Mi raccomando, non deve essere liquida (rischierà di rovinerà il vostro foglio di alga) ed i quantitativi devono essere davvero minimi (1/2 cucchiaino max per foglio di Alga Nori). E’ un semplice tocco di sapore in più che sorprenderà le vostre papille gustative al primo boccone!

Posizionate le patate, le carote e i cetrioli precedentemente tagliati.

 

Iniziate quindi a rotolare il vostro sushi su se stesso premendo leggermente e dando la forma cilindrica con l’aiuto delle vostre mani.

  • Tagliare il sushi

Una volta formato il vostro cilindro, lasciatelo riposare per 5-6 minuti (mi piace definirli il periodo di assestamento).

Se siete arrivati fin qui, sappiate che ora verrà la parte più delicata: il taglio! Bagnate leggermente la lama del vostro coltello e delicatamente tagliate il cilindro prima a metà e poi le successive parti così da ottenere pezzi tutti uguali.

Alcune filosofie di pensiero dicono che, per evitare qualsiasi rischio di rompere il vostro sushi e rovinarlo, basta semplicemente avvolgerlo stretto in della carta trasparente, lasciarlo riposare 10 minuti in frigo e, sempre con il coltello leggermente inumidito procedere al taglio!

Fate come vi sentite più sicuri!

Ecco quindi il vostro sushi con Pesto e Patate dolci!

Fatemi sapere cosa ne pensate e buona Appetito!

いただきます

Ele&Yo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *